Connect with us

Politica

UFFICIALIZZATA LA QUARTA CANDIDATURA A SINDACO Lorenzo Puleo classe '97 è il quarto candidato Sindaco di Cinisi

È stata ufficializzata nelle ultime ore la presentazione di una quarta lista per le elezioni comunali del 28 Aprile, si aggiunge un nome nuovo alla corsa per la sindacatura, fino ad ora i tre protagonisti erano Giangiacomo Palazzolo, sindaco uscente, Giuseppe Manzella, presidente del consiglio comunale, e Salvo Palazzolo Acquaviva.

Subito dopo l’annuncio la nostra redazione ha incontrato Lorenzo Puleo, candidato per la carica di Sindaco.

Lorenzo, parlaci della lista, come sarà composta?

La nostra lista punta ad unire due fasce molto importanti del nostro paese i giovani, come me, punto di partenza per un reale cambiamento e in contrapposizione alle altre candidature, che si vogliono spendere in prima linea per il bene della nostra comunità e che possono portare nuove idee e nuova linfa all’interno del consiglio comunale, e alcuni vecchi protagonisti della vecchia politica cinisense, i “saggi” ribattezzati da noi scherzosamente, i quali hanno partecipato attivamente alla vita politica, anche nei decenni scorsi, quando si intraprendeva questo cammino per l’attaccamento al paese e al bene di tutti e non per interessi personali; personaggi che hanno portato allo sviluppo del paese di Cinisi prima delle amministrazioni Palazzolo.

Una scesa in campo all’ultimo minuto, perché?

In realtà già da tempo si aveva l’idea di una lista così composta, sia dalla novità sia dall’esperienza, abbiamo aspettato che il quadro fosse completo per affrontare al meglio queste elezioni senza alcuna distrazione, anche perché collegandoci ad un gruppo politico presente all’ars, non avevamo bisogno di raccogliere le firme. Non sarà una passeggiata ovviamente, soprattutto vista la campagna che i miei avversari hanno già avviato da tempo, ma credo nella mia squadra e nelle enormi potenzialità che abbiamo. Ció che è organizzato all’ultimo minuto, dicono, riesca sempre meglio.

Se eletto saresti il sindaco più giovane d’Italia. Cosa dici ai tuoi coetanei che guardano con diffidenza alla politica?

Non bisogna mai scoraggiarsi o credere che i giovani non contino, siamo il futuro, il nuovo che avanza e con le nostre idee possiamo veramente fare molto. Noi giovani non dobbiamo avere timore o guardare con diffidenza alla politica, insieme possiamo veramente portare ad un cambiamento. Sarebbe un grande onore essere il sindaco più giovane d’Italia, soprattutto essere il sindaco del paese che più amo. Teniamo le dita incrociate.

Ci saranno big esclusi dalle tre liste nella lista?

Ognuno di noi è un big, non facciamo distinzioni e non diamo privilegi per il numero di voti che un candidato puó portare, abbiamo attenzionato soprattutto le idee e la voglia di fare dei nostri candidati. Qualche escluso che ha sposato in toto il nostro programma c’è, ma soprattutto abbiamo dato spazio ai ragazzi ed alle ragazze con l’aggiunta di qualche nome di “vecchi” politici che spinti dalla voglia di cambiamento si sono fatti avanti per dare una svolta alla politica cinisense.

Ci puoi dire a quale gruppo politico regionale fate riferimento?

Presenteremo insieme ad un deputato regionale oltre al nome e al simbolo anche le 16 candidature alla carica di consigliere.

di Redazione

Continue Reading
Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply